Stufa a pellet: Cos’è, come funziona e quando conviene

Stufa a pellet. A cosa serve è risaputo ma che cos’è e come funziona? E, soprattutto, quando conviene installarne una nella nostra abitazione? Scopriamolo insieme.

Le Stufe a pellet sono degli apparati collegati a una sorgente elettrica che producono aria calda tramite combustione del pellet di legno.La combustione è automatica e tutte le fasi di funzionamento dell’apparato vengono gestite da una scheda elettronica che, grazie alla dotazione di un particolare software, aziona la combustione, offrendo alti rendimenti e basse emissioni, garantendo condizioni di utilizzo in massima sicurezza.

L’aria calda così prodotta viene quindi diffusa nel locale ove è installata attraverso apposite griglie ubicate sulla parte anteriore dell’apparato e, quando previsto, può essere canalizzata anche nei locali limitrofi per mezzo di tubazioni.

Un meccanismo semplice e gestibile per le fasi principali direttamente tramite il telecomando in dotazione alla Stufa stessa o, a discrezione dell’utente, collegando l’apparato a dispositivi per accensione remota.

La Stufa a pellet richiede una pulizia ordinaria del bracere e dello svuotamento del cassetto cenere -ove presente. Inoltre, a seconda del tipo in possesso, possono essere necessari alcuni interventi straordinari di pulizia di altre parti dell’apparato. In ogni caso, la pulizia ha un’incidenza fondamentale sul buon funzionamento della macchina, indi non è trascurabile.

Pari importanza sulla resa della macchina ha la qualità del pellet, che, in presenza di taluni additivi, potrebbe incrostare maggiormente l’apparato e i tubi di scarico. In ogni caso, per individuare un buon combustibile, è sufficiente leggere i dati tecnici sulla confezione prima dell’acquisto.

Da un punto di vista del potere calorico, maggiore è il suo livello e migliore è la qualità del materiale. Al contrario, minore è il valore del residuo ceneri e maggiore sarà la qualità del pellet che si acquista.

L’installazione di una Stufa a pellet comporta un certo investimento economico che diviene conveniente fino a una certa metratura. Ad esempio, può essere una soluzione ottimale per un’appartamento fino a circa 80 mq, a locale unico o due adiacenti. Diversamente, in caso di metrature superiori, l’apparato riuscirebbe a riscaldare adeguatamente solo il locale ove è ubicato.

In tal caso, pertanto, l’acquisto deve essere indirizzato verso una Stufa a pellet canalizzabile, in grado di immettere l’aria calda prodotta in tutte le stanze della casa tramite una serie di canali.

L.S.

Potrebbero interessarti