Tetto: quanto costa rifarlo

Ristrutturare il Tetto della propria casa o del condominio dove è ubicato il nostro appartamento è un lavoro tanto oneroso quanto importante, che richiede un’attenta analisi delle condizioni effettive dello stesso e delle spese che comporterà un simile intervento. Di seguito alcuni consigli da Costruttori.it, società specializzata nel fare incontrare domanda e offerta di imprese edili per questo e altri interventi similari.

Il Tetto è una componente fondamentale per un immobile, poiché ne garantisce una perfetta protezione da infiltrazioni e dispersioni termiche e scongiura da rischi strutturali per la casa stessa.Rifare il Tetto di casa comporta in primis lo smantellamento del vecchio (e, quindi, di tegole o coppi, materiali di isolamento, travi eventualmente deteriorate, e pluviali) e successivamente l’installazione di eventuali travi/travette, l’impermeabilizzazione, isolamento termico, ventilazione, montaggio delle nuove grondaie e posa in opera di nuove tegole.Una serie di interventi che mediamente comportano una spesa di 150/180euro al mq, più altri 70/100euro al mq per l’isolamento termico dei tetti ventilati. Cui vanno aggiunti i costi per il noleggio di gru e impalcature e, in presenza di materiali tossici, anche quelle di smaltimento.Qualora si scelga di costruire un Tetto in legno lamellare, l’intervento costerà tra i 40 e i 100euro al mq, a seconda della qualità del legno. Utilizzato di frequente anche per la realizzazione di grandi strutture, il legno lamellare è un materiale strutturale molto resistente e con eccellenti caratteristiche di resistenza meccanica nell’incollaggio a pressione.

In alternativa, soprattutto nelle aree di montagna, data anche la maggiore pendenza dei tetti, vengono impiegate le tegole canadesi, più resistenti alle raffiche di vento. Disponibili in varie colorazioni, le canadesi sono più economiche (circa 10euro al mq) di quelle ondulate e danno un aspetto più moderno alle case.

Nell’uno o nell’altro caso, il rifacimento del Tetto resta un aspetto fondamentale per la sicurezza di un’immobile e, oltre a cause di vetustà, sta divenendo un intervento sempre più richiesto data l’aumentata intensità di temporali e trombe d’aria. Per questo, la valutazione di come e quando rifarlo deve essere ponderata nei minimi dettagli.

L.S.